Divisioni

    +39 0544 500377
    Lun - Gio 9.00-12.00 / 14.00-16.00 Ven 9.00-12.00
    Pensiamo a tutto noi!!!
    << Glomex News >>
    Per essere aggiornato sulle promozioni outlet e prodotti novità
    Registrati Subito
    CONSEGNA
    GRATUITA
    Per ordini superiori a 200€
    Acquisti Sicuri
    ON LINE
    Garanzia a Vita

    Informazioni

    I più venduti

    Periodo di vacanza

    CHIUSURA ESTIVA DEL NEGOZIO, LE SPEDIZIONI SARANNO PROCESSATE DAL 17 AGOSTO.
    VI RINGRAZIAMO PER LA COMPRENSIONE E LA PAZIENZA.

    Guida antenna TV Satellitari marine

    Published : 11/05/2016 16:11:27
    Categories : GUIDE

    GUIDA ALL’ACQUISTO DI UN’ANTENNA SATELLITARE TV MARINE

    Se ho l'esigenza di vedere la tv in barca cosa faccio ?

    La prima decisione da prendere nella scelta dell’antenna Satellitare TV è conoscere quante TV indipendenti si vogliono avere nell’imbarcazione e quanti satelliti ricevere.

    Glomex offre la scelte tra antenne satellitari a cui è possibile collegare un solo TV (mod. Rhea - codice V8100) e antenne satellitari a cui è possibile collegare 4 TV indipendenti che, con l’utilizzo di uno splitter. Possono diventare 16 TV indipendenti.

    Il termine TV indipendenti significa che ogni TV potrà ricevere un canale differente per ogni decoder installato. Al contrario, le antenne TV a singola uscita (mod. Rhea) permettono di vedere lo stesso canale televisivo del decoder principale sebbene siano collegati altri decoder e TV.

    La nuova tecnologia FULL HD (DVBS2) necessita di un elevato segnale ricevuto per avere buone prestazioni su tutti i canali per cui Glomex ha eliminato dalla propria gamma le antenne con disco parabolico da 33 a 39cm offrendo solo le antenne da 47 ne 60cm per evitare degradi evidenti delle prestazioni in caso di nuvolosità o pioggia.

    I proprietari dei satelliti assegnano frequenze ai propri clienti che sono le società televisive e le antenne Glomex, come le altre marche, utilizzano per il riconoscimento del segnale il sistema NID che, sulla base del controllo di circa 5 frequenze, permette di riconoscere quale satellite è stato identificato dall’antenna. Nel caso in cui il satellite è quello corretto, l’antenna inizia il tracking cioè l’inseguimento del segnale. Se invece, il satellite trovato non è quello corretto, l’antenna procede in una nuova ricerca del satellite selezionato attraverso l’unità di controllo.

    Purtroppo i proprietari dei satelliti possono chiudere alcune frequenze o cambiarle ai propri clienti. Quando ciò accade, occorre aggiornare il software delle antenne satellitari. Le antenne Glomex dispongono di una slot per carte SD che si trova nell’unità di controllo. Per l’aggiornamento, è sufficiente collegarsi al sito www.glomex.it, entrare nell’area supporto tecnico e scaricare gratuitamente l’aggiornamento presente in una carta SD (non in dotazione con l’antenna). A questo punto occorre inserire la carta SD nell’unità di controllo e le frequenze si aggiornano in circa 60 secondi in automatico, senza l’aiuto di alcun specialista.

    N.B. in mare la parabola è in movimento, mentre in casa è fissa e puntata sul satellite. Quando il satellite cambia le frequenze, quindi, occorre aggiornare il software di puntamento (i parametri di verifica del satellite)

      

    L’installazione delle antenne Glomex è molto semplice, non necessita di attrezzi particolari, nessun settaggio, configurazione o cablatura di connettori; occorre solamente:

    1. Installare l’antenna libera in tutte le direzioni, in rapporto all’area dove ci si trova, per esempio: nell’area centrale del mar mediterraneo l’elevazione del satellite è circa 45°, per cui occorre che tra l’antenna e gli ostacoli presenti sulla barca (come radar, altre antenne, alberi per luci di navigazione) ci sia una distanza di circa un metro. Questi ostacoli infatti possono ostruire il segnale in quella specifica direzione; a latitudine differente la distanza tra l’antenna e gli ostacoli deve aumentare a nord e può diminuire a sud.

    2. Usare solo i cavi coassiali Glomex in dotazione con l’antenna. Non usare vecchi cavi presenti sull’imbarcazione per la sicurezza della qualità del segnale in quanto un cavo coassiale degrada progressivamente con il passare del tempo. Le antenne Glomex sono fornite con cavi coassiali con connettori pre-cablati, i cavi vanno serrati all’uscita dell’antenna con una chiave esagonale da 11mm senza forzare troppo.

    3. Collegare il vostro decoder (non fornito con l’antenna) attraverso il cavo coassiale fornito e selezionare il satellite sull’unità di controllo dell’antenna. In circa 40/50 secondi l’antenna avrà trovato il satellite da voi scelto e potrete guardare la TV. L’installazione, pertanto è estremamente semplice e non richiede competenze specifiche in quanto tutte le antenne Glomex sono progettate rispettando la regola del Plug & Play

     

    L’alimentazione 12Vdc (per i modelli Rhea e Danube 2) deve essere prelevata dal quadro elettrico di brodo ed essere di una buona sezione di cavo (suggeriamo 4mm). Se la distanza tra l’unità di controllo e il quadro elettrico è superiore a 6m occorre utilizzare un cavo da 6mm. Inoltre, le antenne Glomex hanno una protezione a mezzo fusibile, per cui in caso di problemi occorre verificare nella parte posteriore dell’unità di controllo le condizioni del fusibile stesso.

    Per alimentazioni a 24 Vdc (per i modeli Saturn, Mars e Rhine) occorre seguire le stesse regole per le antenne ad alimentazione a 12 Vdc.

      

    Un apposito e dettagliato manuale d’installazione ed uso sono consultabili e scaricabili nella sezione supporto tecnico del sito www.glomex.it